TOP

“La colazione dei campioni! (Brasil Edition)”

Il Brasile è un paese dalle mille sfaccettature.

Allegro, intenso, colorato.

Per certi versi mi ricorda il sud Italia, dove la gente è cordiale e amichevole. 

Per altri, invece, il Brasile ha regole tutte sue che noi non possiamo comprendere fino in fondo. Si tratta di un luogo vastissimo, dove profonda povertà e ricchezza sfrenata convivono in un equilibrio tanto precario quanto delicato. Basti pensare al centro di San Paolo (che ho adorato!) dove negozi di lusso, ristoranti all’ultima moda e ville da sogno si affiancano a vie che sono l’ingresso di favelas protette dalle forze dell’ordine e alle quali non è possibile accedervi, a meno che non si voglia fare una brutta fine.

Quello che ho amato dei miei viaggi in Brasile è stata la semplicità delle piccole cose, cibo compreso, celebrato come qualcosa di unico e speciale. Sarà per questo che il richiamo al sud Italia mi è sembrato immediato.

Voi come lo immaginate il Paradiso?

Io credo di averne avuto un assaggio. 

Immaginate di svegliarvi nel silenzio più completo, con un unico rumore a disturbare quella quiete perfetta: il suono delle onde dell’oceano.

Ora, dopo aver dato modo al vostro udito di riaversi, supponete di svegliare un altro senso.

Il vostro olfatto.

L’aroma del caffè appena fatto è qualcosa che sfiora la magia, soprattutto al mattino presto. Se a questo si aggiunge un mix di spezie, più o meno conosciute, che solleticano il naso e zucchero, il risultato è spettacolare.

In un attimo ogni risveglio diventa il migliore che tu abbia mai vissuto e l’aquilina in bocca è immediata.

Anche la vista, naturalmente, viene appagata.

Tra la frutta fresca dai colori vivaci, le generose torte glassate fatte in casa e i succhi di frutta preparati al momento dal colore intenso, lo sguardo si perde.

Se siete appena appena golosi, è la fine. Oppure l’inizio di una splendida colazione.
Dipende da come vivete la cosa.

Oltre a tutto questo ben di Dio, che già basterebbe a iniziare la giornata con il piede giusto e il fabbisogno calorico più che assicurato, si aggiungono le uova. Omelette o strapazzate cambia poco. Quello che davvero fa la differenza sono gli ingredienti. Solo uova, semplici, sono gustose. La versione “completa” è celestiale, se adorate il salato come me.
Se l’idea di mangiare cipolla la mattina vi disgusta, lasciate perdere. Ma se la cosa vi incuriosisce anche solo un po’ ne sarete appagati.

Stupidamente credevo che non sarei sopravvissuta senza il mio espresso (moka). Invece, il caffè preparato all’americana mi ha stupito e da quel momento ho cominciato a rivalutarlo e a considerarlo come valida alternativa alla mia adorata tazzina.

Dopo una colazione così, si è pronti per fare qualsiasi cosa.

Nel mio caso, una bella passeggiata in riva all’oceano.

  

»

what do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *